• St. Croix

  • Stanley

  • Damiki

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 100 follower

  • Annunci

SKIPPING con St.Croix “JIG-N-WORM”

Venerdì 15/07/2011, riesco a prendere mezza giornata di ferie ed organizzare una pescata in compagnia.

Si aggancia la barca, e dopo il traferimento, eccoci sullo scivolo: l’acqua è molto bassa e sporca, e lo scivolo mezzo in secca, ma grazie al 4×4 con marce ridotte, le operazioni vanno per il meglio.

Ci spostiamo sul primo spot, un tratto a canneto con ramaglie, e alterno il flipping con la LTB “Big-Gulp” allo skipping con la LTB “Jig-N-Worm”, canna perfetta per questa presentazione, in quanto abbina la giusta potenza con la flessibilità necessaria per lanci precisi.

Sul primo spot vediamo un solo pesce da 500 grammi, che fugge alla vista della barca.

Decidiamo di cambiare spot, proviamo un tratto di canneto con ramaglie, ma senza nessun risultato; ci spostiamo allora su un altro tratto, dove catturo il primo pesce, sui 500 grammi, flippando una creatura tra gli erbai: qualche pesce si muove allora!

Dopo aver tentato un altro tratto di canneto, dove vediamo solo pesce bianco, ci spostiamo ulteriormente: troviamo un tratto con canneto, erbaio, e una interesante “cover” costituita da un manufatto: Matteo lancia per primo, ma senza risultati.

Tocca a me: grazie alla “Jig-N-Worm” abbinata ad un buon mulinello e all’ottimo nylon Mc.COY xtra clear da 15 libbre, imbobinato di fresco, riesco a “skippare” la mia soft-bait con estrema precisione sotto al manufatto, nel punto desiderato: faccio per uscire dalla cover, quando vedo la sagoma di un grosso bass che esce a razzo, aspira l’esca e resta immobile. Dico a Matteo “Lunker!”, e piazzo una ferrata potente. Segue il combattimento, ma alla fine riesco ad afferrare il pesce, alzarlo per una foto velocissima e il pronto rilascio.

Pochi metri dopo, altra skippata con filo che parte di lato, ed un altro bel pesce oltre il KG si produce in una difesa violentissima, prima di essere slamato e rilasciato.

Segue un’altra cattura, ma ormai gli impegni famigliari ci chiamano, dobbiamo rientrare allo scivolo, procedere con le operazioni di alaggio, quindi rientrare verso casa chiaccherando come sempre di pesci, esche, attrezzature e barche…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: