• St. Croix

  • Stanley

  • Damiki

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 115 follower

  • Annunci

Penn II : the four season finesse bait

è arrivato l’ inverno…

il freddo comincia a farsi sentire,le giornate si accorciano,le ore di luce sono sempre più spesso flebili e l’atmosfera natalizia ormai invade le nostre case. Le temperature sono basse,l’umidità penetra tra i vestiti e nelle ossa. Le persone con un minimo di ragione opterebbero per uno stile di vita tranquillo,per un dolce risveglio al calduccio accompagnato da un pomeriggio passato a poca distanza dal fuoco scoppiettante di un caminetto, il tutto condito con una cioccolata calda……

Ma noi,i veri malati per il nostro beneamato Bass,con la cioccolata calda della domenica non andiamo d’accordo……….

La sveglia suona comunque di buon’ora,un abbigliamento adeguato e via a sfidare i rigori invernati animati da un entusiasmo sempre forte ed inarrestabile!

Pescando prevalentemente in ex cave di estrazione di ghiaia,l’abbassamento di temperatura corrisponde quasi sempre in un cambiamento di colore dell’acqua,che diventa sempre più limpida permettendo la visuale anche a diversi metri di profondità. Fattore che,unito al rallentamento dell’attività della nostra “preda”,ci impone una pesca con esche piccole e leggere,legate con un fluoro di basso libraggio. La mia scelta deve dunque ricadere come detto su esche leggere e compatte,da manovrare spesso in profondità,che si muovano al minimo richiamo da parte del vettino della canna permettendo una pesca al rallentatore. Caratteristiche che troviamo nel PennII di Damiki,un esca semplice ed essenziale.

Si tratta di un worma da 4″,che presenta un assottigliamento di sezione per poi concludere con un aumento di diametro,a formare una sorte di coda che nei richiami impressi si muove in maniera molto naturale. La gamma colori è sufficientemente varia,dandoci la possibilità di affrontare i vari spot e le varie situazioni di pesca sempre con la garanzia di aver l’esca appropriata.

Oltre che nella stagione invernale,l’esca mi ha regalato buoni risultati anche nei periodi caldi,nei quali il bass diventa allo stesso modo apatico e svogliato,e in generale in tutte quelle situazioni in cui un esca di piccole dimensioni era necessaria,facendo particolar riferimento ai luoghi con elevata pressione di pesca.

Altro punto di forza del Penn II è lo scent: l’esca è impregnata di un insaporitore allo Shrimp (gamberetto) che consente al bass di stringere tra le sue fauci l’esca per qualche secondo in più dandoci il tempo di una ferrata sicura; particolare non da poco….

Il PennII si presta a molteplici inneschi:

  • Drop Shot: in questo caso l’esca ci regala la sua massima espressione in quanto libera di fluttuare liberamente nell’elemento acquatico,accentuando il movimento estrememente naturale che può ricordare un piccolo verme caduto casualmente in acqua e che scende verso il fondale. Sarà sufficiente imprimere un piccolo tremolio alla canna per ottenere un movimento ondulatorio molto adescante.
  • Split Shot: valgono circa le stesse regole date per il drop,ma in questo caso la conformazione della montatura ci permette recuperi ancor più a stretto contatto con il fondale,dandoci la possibilità di effetture delle pause in cui il PennII si adagierà lentamente sul fondo muovendo l’estremità della coda. Micidiale per pesci svogliati e poco attivi.
  • Texas Rig: il classico innesco del bassfishing ben si adatta anche al PennII a patto di utilizzare piombature e ami adeguati alla mole dell’artificiale. Sarà poi nostra discrezione stabilire il peso della zavorra,in base alla profondità di pesca,ad eventuale vegetazione presente eccetra. In caso di pesci particolarmente sospettosi non ho esitato anche a lanciare l’esca completamente spiombata ( weightless ) per ottenere la massima naturalità di nuoto,lasciandola affondare lentamente nelle zone di acqua bassa all’ombra degli arbusti che si protendono dalle rive,ottime zone di rifugio dei bass.
  • Jig Head: uno tra i miei inneschi preferiti. Provate a lanciare un PennII armato di una piccola testina piombata su una sassaia o una riva scoscesa ed attendete… Piccoli richiami donano all’esca un movimento accattivante e nervoso con un conseguente adagiamento della codina sul fondale,fattori che convincono il bass più sospettoso (e spesso più grosso!!!) all’attacco. Nel corso delle mie uscite di pesca ho avuto modo di testare spesso questo innesco,che mi ha regalato ottime soddisfazioni anche in luoghi di pesca molto pressati!
  • Trailer su MircoJig: il PennII ben si presta ad essere innescato come trailer su microjig. Perfetti a questo scopo i Tiny Jig della linea
    Damiki.
  • Wacky: un innesco tanto strano quanto funzionale che uso spesso quando il bass non ne vuole sapere di cibarsi oppure insegue l’esca senza aggredirla. Una piccola vibrazione del PennII fermo sul fondo può fare la differenza. Ottimi a tal proposito i Damiki Viper Wacky Hooks.
  • Neko Rig: una chicca. Movimento davvero ottimo,se ben bilanciato il PennII al richiamo assume una sorta di posizione “stand up” per poi adagiarsi lentamente. In accoppiata con i pratici ed indispensabili Neko Sinkers di Damiki (consiglio la misura da 1/16oz) e con i già citati Damiki Viper Wacky Hooks rappresenta l’asso nella manica in svariate situazioni.

Queste elencate sono le principali tecniche di innesco del PennII che ho adottato nelle mie uscite,sia nella pescatina in solitaria del dopolavoro sia nelle varie gare a cui ho partecipato. Ma c’è da dire che la fantasia non ha limiti e l’esca può essere impiegata anche in maniere non da me elencate senza perderne in efficacia…anzi!!

Doveroso dire che in più di una occasione l’esca descritta mi ha permesso di risolvere situazioni difficili e per questo occuperà sempre un posto di rilievo nelle mia dispensa di esche.

Matteo Cicuto

Annunci

Una Risposta

  1. Bella Matteo!!!!!!!!!!=)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: