• St. Croix

  • Stanley

  • Damiki

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 115 follower

  • Annunci

ESTATE PARTICOLARE

In inverno, specialmente verso la metà di marzo anche se la stagione fredda mi ha regalato qualche soddisfazione, mi prende in automatico la voglia d’estate, del caldo, delle belle giornate, di mettere al chiodo per qualche mese la “combo” da Spigola e rispolverare quella da Pelagici, per andare a lanciare popperoni, grossi wtd e gli immancabili Duo Tide nella speranza di sentir cantare la frizione.Invece quest’anno, fantasie a parte, l’estate non voleva arrivare, a metà giugno, durante le uscite notturne ho continuato a mettermi felpa e giubbotto dal freddo che faceva, per questo motivo credo, ho dovuto aspettare per vedere i classici pesci di questa stagione.

1

Per colpa dell’inizio estate anomalo, di Serra & Barra non se ne vedeva ombra, cosi’ l’attrezzatura estiva se ne è ritornata al chiodo dove era ancora per un pò, per fortuna però che contemporaneamente era il periodo della risalita delle cheppie cosi’ gli ho dedicato qualche uscita e ho continuato a pescare Spigole (che racconterò nei prossimi report).

Poi verso inizio luglio le cose sono cambiate 🙂 temperatura nella norma, tempo stabile e pelagici finalmente sotto costa, dopo una lunga attesa la sorpresa! soprattutto nella taglia media…. mai come quest’anno! Purtroppo! 🙂

Infatti verso la fine dell’estate mi prendono le stesse fantasie dell’inverno soltanto all’inverso, freddo, canna da gomma e Spigole, quest’anno no, anzi ne sento la mancanza! 🙂

Ho pescato prevalentemente in interno foce dove l’acqua era sempre piatta, vedere cacciate di Serra dai 5-6-7 kg a salire, su top water è stato spettacolare… piu’ volte mi è successo, mentre recuperavo un wtd, di arrivare all’ultimo giro di manovella, prima di alzare l’esca dall’acqua per rilanciare e in quell’istante uno scoppio improvviso sotto i piedi di un grosso pesce che mi faceva letteralmente sobbalzare e in un attimo sentirmi tirare via la canna di mano per la fuga improvvisa.

Quest’anno mi è sembrato realmente di avere le Maldive a 5 minuti da casa!

2

3

4

Per la parte tecnica niente di nuovo, in prevalenza grosse esche da superficie, recuperi più o meno veloci e la mia St.croix Avid Inshore.

Saluti,

Simone Granci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: