• St. Croix

  • Stanley

  • Damiki

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 115 follower

  • Annunci

Light Vertical Game

Light vertical game”, un termine forse nuovo, che abbiamo voluto attribuire all’esperimento che spiegherò nelle righe che seguono.
Come in ogni disciplina praticata, ben presto arriva il momento in cui il nostro cervello elabora delle nuove concezioni di essa. È quello che è capitato a me ed a Francesco Li Bianchi. Noi pratichiamo quasi tutte le tecniche di pesca con gli artificiali. Ultimamente però, abbiamo nutrito una predilezione verso il light game. Questa tecnica, fatta con la giusta attrezzatura, è praticabile in ogni circostanza di tempo e luogo, garantendo un’insidiosità eccellente.
In una delle nostre uscite in barca in quelle occasioni dove i pesci sono molto apatici e non collaborano, abbiamo deciso di modificare il nostro approccio.
Pescando ad una profondità di 60 mt, quale invenzione potevamo tiare fuori dal cilindro?
E bene abbiamo deciso di raggiungere quella quota con le nostra attrezzatura leggera, in modo da tagliare la corrente. Mi affido al nuovo trecciato multicolor T.O.W. R.E.A.L. PE4 9lb  che grazie al marker mi permette di avere sempre la percezione della profondità a cui sto pescando ed ha una buonissima resistenza alle testate del pesce, e cosa non da poco mi permette di leggere il fondale; di usare come zavorra il corpo di piombo del Mausrin 21g e del Big Mausrin di Damiki nelle grammature 2130405060 g e di diverse colorazioni, il quale attira verso di se il pesce già durante la discesa; come terminale su cui legare i nostri ami, uso l’ormai stracollaudato, per efficacia e affidabilità, T.O.W. FNSS Fluorcarbon 7lb. Per iniziare a verificare se tutto potesse essere applicabile, abbiamo iniziato ad usare esche naturali come il gambero. Beh che dire!!!! I risultati li vedete in foto

Damiki Mausrin Sarago Fasciato

                            Francesco Li Bianchi con un bel Sarago fasciato (Diplodus vulgaris)

St.Croix Eyecon Pagro

Un bel Pagro (Pagrus pagrus) che ha messo a dura prova la St.Croix Eyecon ECS70LF 1/16 -1/4 oz

Damiki Big Mausrin Tanuta

Una piccola Tanuta (Spondyliosoma cantharus) caduta nell’insidia del Damiki Big Mausrin 60g

Dopo avere constatato che l’idea fosse alquanto valida, e che tutto il complesso pescante reggesse alle pesanti sollecitazioni dovute alla profondità, alla corrente sostenuta ed ai pesci sproporzionati, abbiamo deciso di mettere in pratica ció che avevamo pensato inizialmente. Cioè di usare esche artificiali al posto del gambero, e la prima scelta è stata proprio alle piccole softbaits che solitamente usiamo nel Light Rock Fishing Game, quindi spazio ai piccoli Keitech Swing Impact da 3”, Reins Ring Shrimp 2″, Reins Bubbling Shaker 3″ etc. etc. La lista è lunga quindi affidatevi al vostro intuito per scegliere la giusta gomma. Dopo le prime prove, Guardate cosa è arrivato!!!!

Keitech Swing Impact tanuta

Una grossa Tanuta (Spondyliosoma cantharus) che ha attaccato un Keitech Swing Impact 3” colore Sight flash

La tecnica è semplice! Basta far scendere il Damiki Mausrin, o Big Mausrin fino a toccare il fondo. Praticare delle piccole jerkate in modo da animare la gomma, affidandosi alla sinuosità di essa. A volte, conviene lasciarla fluttuare in corrente per qualche secondo. Ma poi si sa tutto è soggettivo ed ognuno è libero di muoverla come meglio crede. Il pesce non tarderà ad arrivare, e vi assicuro che una Tanuta (Spondyliosoma cantharus) come quella in foto, o un grosso Pagello (Pagellus erythrinus), a 60 mt di profondità sprigionano una potenza simile a quella di un Dentice (Dentex dentex). Con la St.Croix Eyecon vi assicuro che non ho avuto difficoltà . La sua flessibilità e la morbidezza hanno assecondato ogni testata ed ogni fuga, permettendomi di coronare una delle catture più speciali mai realizzate, proprio perché abbiamo osato praticare un qualcosa di nuovo. Forse i primi ad azzardarci a mettere in pratica una nuova, “nascente”, disciplina.. Provateciiii

St.Croix Eyecon tanuta

Una grossa Tanuta gestita alla perfezione dalla St.Croix Eyecon ECS70LF 1/16 – 1/4 oz

Rocco Alfieri.

Annunci

3 Risposte

  1. […] voglio testarlo in tutte le situazioni possibili.. Vi ricordate del mio precedente report sul “Light vertical game”?? Beh credo che per Il TOW R.E.A.L. PE 4capi nella misura da 9 lbs non ci sia test peggiore o […]

  2. […] Continuano gli esperimenti con la tecnica light in verticale con risultati sempre positivi, se vi siete persi la prima parte potete leggervi l’articolo cliccando il link qui a fianco LIGHT VERTICAL GAME […]

  3. […] shot rig, o nel più recente “Light vertical game”, proposto da Francesco Li Bianchi e Rocco Alfieri, solo per citarne alcuni. Offrono vantaggi indiscussi in termini di efficacia e realismo, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: