Annunci
  • St. Croix

  • Stanley

  • Damiki

  • Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

    Segui assieme ad altri 98 follower

Damiki – Water Crawler 5.5’’

Sono passati ormai diversi anni da quando comprai per la prima volta una busta di queste esche ed in quel particolare colore, e ricordo ancora, non appena le vidi, che ne rimasi subito colpito. In primis dal numero di pezzi che erano contenuti in una singola busta (ben 18) dal prezzo davvero competitivo e dal colore; erano esattamente del colore di un verme vero (414 Pumpkin Seed)!

Immagine

 

Subito fui attirato dalla scritta sulla busta (shrimp Scent; scentato al gambero) così chiesi al commesso se potessi aprirne una busta per capire meglio cosa si intendesse.

Dalla busta uscì subito un forte odore e mi spiegò che la scentatura serviva appunto per far avvertire meglio l’esca al predatore, ma sopratutto perchè l’avrebbe trattenuta più a lungo in bocca dopo la mangiata dandoci la possibilità di ferrare con più possibilità di successo!!

Decisi che dovevo provarle e quello che mi colpì ancora di più furono proprio i risultati in pesca!!!!

Immagine

Il Water Crawler di Damiki è un esca dal profilo molto sottile (5g di peso per 140mm di lunghezza ) ed alterna ad intervalli regolari zone lisce e zone ad anellide appena accennate, donandole subito un aspetto molto reale!

Le zone lisce sono leggermente “bombate” (edd-sack) e guardandole contro luce (perchè la maggior parte delle volte è cosi che vede l’esca il predatore durante la discesa) risultano più dense e fan passare meno raggi luminosi, donando all’esca un particolare gioco di luci e leggere ombre;

ha una densità leggermente maggiore dell’acqua che, montata spiombata, le da un lento e regolare affondamento molto attirante.

Questa esca della Damiki è si molto sottile, ma ha una mescola ben resistente, infatti con un unico verme è possibile effettuare più catture e cambiare tipi di innesco prima che sia necessario sostituirla!

Il Water Crawler è un’esca molto polivalente, può essere usato praticamente con qualsiasi tecnica finesse, dallo Split-shot al Drop-shot, a Wacky sia piombato che non, Neko rig, su testine, jig-head, Carolina e non solo, risultando performante in ognuna di queste scelte!

Personalmente penso sia l’esca da Wacky migliore che abbia provato! micidiale sia spiombata che non!!!Immagine

Piombata la abbino solitamente a testine specifiche da wacky (sia con o senza guardia a seconda degli ostacoli presenti nello spot) della misura da 1/16-1/8oz principalmente, (come le TG Kaiser Jig o le Liqvidd Wacky Jighead di Black flagg) per donargli in caduta un movimento molto catturante grazie alle vibrazioni che riesce a produrre!

E’ infatti in questa fase, ovvero da appena l’esca tocca l’acqua e durante i primi secondi di affondamento, in cui avvengono il numero maggiore di mangiate!Immagine

Come Filo uso solitamente un buon Fluorocarbon, dei diametri dal 5lb fino all’8lb (in questo caso il Black Flagg TOW Fnss Fluorocarbon 5Lb).

ImmagineIl Fluorocarbon TOW penso sia la soluzione ottimale appunto perchè permette di mantenere un contatto costante con l’esca, donandoci quella sensibilità, invisibilità e tenacia necessaria per non insospettire il predatore, ed accorgersi di ogni piccola mangiata; inoltre ci permette di esplorare anche zone con media presenza di ostacoli essendo ben resistente alle abrasioni!

In alternativa, quando magari il pesce non è nei primi strati d’acqua, utilizzo l’innesco wacky a drop-shot, per permettere all’esca di raggiungere il fondo più velocemente ed effettuare in profondità quello che prima invece facevo in superficie!

ImmagineBastano infatti piccolissimi colpi del cimino (in questo caso della mia St.Croix Legend Tournament Drop-Shot) alternati a pause più o meno lunghe per animare l’esca e farla sembrare una vera preda!

Buonissimi risultati li ho ottenuti anche facendola lavorare sul fondo con jig-head, o semplicemente facendola strisciare in profondità con una montatura a Carolina!!ImmagineIn definitiva è l’esca che mi porto dietro in ogni mia uscita, sia da riva che dal belly, sia in gara che non e nella quale ripongo in assoluto più fiducia, avendomi regalato giornate ricchissime di catture ed avendone invece risolte altre che sembravano destinate alla disfatta!!!!!

Immagine

Black Flagg Brigade – Giacomo Pozzi

Annunci